Arie
Duetti...
Opere
Cantate
Compositori
Switch to English

Aria: Questa man

Compositore: Rossini Gioachino

Opera: Eduardo e Cristina

Ruolo: Giacomo (Basso)

Scarica spartiti gratis: "Questa man" PDF
Occhietti miei vezzosi. Buralicchio. L'equivoco stravagante. RossiniStava dirà la terra. Il Gran Sacerdote. Aureliano in Palmira. RossiniIn questo solitario asilo. Roberto. Il Conte Ory. RossiniDeh! ti ferma ti placa. Assur. Semiramide. RossiniTu mi conosci. Ormondo. L'inganno felice. RossiniAh! perche perche la morte. Raimondo. Matilde di Shabran. RossiniBella Italia!. Selim. Il turco in Italia. RossiniA un dottor dell mia sorte. Doctor Bartolo. Il barbiere di Siviglia. RossiniIntendente..reggitor?. Don Magnifico. La Cenerentola. RossiniTaci la notte amica. Batone. L'inganno felice. Rossini
Wikipedia
Eduardo e Cristina è un'opera di Gioachino Rossini.
L'opera fu rappresentata la prima volta al Teatro San Benedetto di Venezia il 24 aprile 1819 con una favorevolissima accoglienza e venne replicata una trentina di volte nel giro di due mesi.
Il libretto, denominato «dramma», scritto da Andrea Leone Tottola con il contributo di Gherardo Bevilacqua Aldobrandini, è un adattamento del libretto Odoardo e Cristina, scritto nel 1810 da Giovanni Schmidt per la musica di Stefano Pavesi. Il libretto fu adattato in funzione di musiche preesistenti che il pubblico veneziano non conosceva. Si trattava quindi di un cosiddetto centone, cioè di un testo costituito totalmente o prevalentemente da brani tratti da altre composizioni, in questo caso dello stesso autore. Gran parte del materiale musicale proviene infatti da Adelaide di Borgogna, Ermione, Ricciardo e Zoraide e Mosè in Egitto.
Il 15 gennaio 1820 avviene la prima al Teatro La Fenice di Venezia con Nicola Tacchinardi. Il 26 dicembre 1821 avviene la prima nel Teatro Regio di Torino come Edoardo e Cristina con Giuditta Pasta e Tacchinardi. Il 13 dicembre 1822 avviene la prima nel Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona. L'8 aprile 1824 avviene la prima nel Teatro della Canobbiana di Milano. Il 7 febbraio 1831 avviene la prima nel Teatro Comunale di Bologna.
Cristina, figlia del re Carlo di Svezia, ed Eduardo, condottiero dell'esercito svedese, sono segretamente sposati e hanno un figlio, Gustavo.
La relazione e l'esistenza del bambino vengono scoperti dopo che il re, ignaro, ha promesso Cristina in sposa al principe Giacomo. Cristina rifiuta un matrimonio riparatore e così lei ed Eduardo vengono imprigionati.
Eduardo ha la possibilità di riabilitarsi quando l'amico Atlei lo libera in seguito ad un improvviso attacco dei russi. Sconfitto il nemico, Eduardo rimette al re la propria vita, chiedendo la libertà per Cristina e Gustavo. Carlo lo perdona e acconsente all'unione con la figlia.
La partitura di Rossini prevede l'utilizzo di
Virtuosi Brunensis
(Registrato dal vivo al Festival di Wildbad, luglio 2017)
Naxos 8.660466-67