Arie
Duetti...
Opere
Cantate
Compositori
Switch to English

Aria: Ô jour fatal, ô crime

Compositore: Verdi Giuseppe

Opera: Jérusalem

Ruolo: Roger (Basso)

Scarica spartiti gratis: "Ô jour fatal, ô crime" PDF
Ah viens démon, esprit du mal. Roger. Jérusalem. VerdiD'Egitto là su i lidi...Come notte a sol fulgente. Zaccaria. Nabucco. VerdiSciagurata, ed hai creduto...O speranza di vendetta. Pagano. I Lombardi alla prima crociata. VerdiL'orror del tradimento… Ma tu superbo giovane. Oberto. Oberto, Conte di San Bonifacio. VerdiDans l'ombre et la silence (Nell'ombra e nel silenzio). Jean Procida (Giovanni da Procida). I vespri siciliani. VerdiEt toi, Palerme (O tu Palermo). Jean Procida (Giovanni da Procida). I vespri siciliani. VerdiEhi! Taverniere!...Mondo ladro. Sir John Falstaff. Falstaff. VerdiMentre gonfiarsi l'anima parea. Attila. Attila. VerdiDi due figli vivea. Ferrando. Il trovatore. VerdiEhi paggio! ... L'onore! Ladri!. Sir John Falstaff. Falstaff. Verdi
Wikipedia
Jérusalem è un Grand Opéra in quattro atti di Giuseppe Verdi su libretto di Temistocle Solera con la traduzione francese di Royer e Vaez. Prima rappresentazione, Opéra national de Paris, 26 novembre 1847; gli interpreti e gli artisti coinvolti furono i seguenti:
La prima rappresentazione italiana, su traduzione di Calisto Bassi, ebbe luogo al Teatro alla Scala di Milano il 26 dicembre 1850.
Quest'opera è il rifacimento de I Lombardi alla prima crociata, andata in scena alla Scala l'11 febbraio 1843. Fu realizzata per un motivo puramente economico: dato che Parigi richiedeva la presenza di Verdi, questi decise di debuttarvi con un Grand Opéra, che andava molto di moda in Francia. Lo stesso editore Ricordi l'acquistò come se fosse un'opera nuova.
Caso unico nella storia dei rifacimenti verdiani, la prima stesura, cioè I Lombardi, rimase stabilmente in repertorio e impedì la circolazione della seconda, che tuttavia è stata eseguita in un recente allestimento memorabile sotto la direzione di Gianandrea Gavazzeni. Tra i pezzi più maestosi di quest'opera è da ricordare il coro "Jérusalem la sainte, la divine cité" e "Le Seigneur nous promet la victoire".
Nonostante sia il rifacimento dei Lombardi, la trama è completamente diversa. È un dramma storico ambientato a Tolosa nel 1095 e quattro anni più tardi in Palestina.
Gerusalemme, Quaderni dell'Istituto nazionale di Studi Verdiani, n. 2, Parma, Istituto di studi verdiani, 1963, 110 pp.