Arie
Duetti...
Opere
Cantate
Compositori
Switch to English

Aria: Je veux encore entendre

Compositore: Verdi Giuseppe

Opera: Jérusalem

Ruolo: Gaston (Tenore)

Scarica spartiti gratis: "Je veux encore entendre" PDF
Un Inca, eccesso orribile. Zamoro. Alzira. VerdiDal più remoto esilio... Odio solo ed odio atroce. Jacopo Foscari. I due Foscari. VerdiRisorto fra le tenebre. Zamoro. Alzira. VerdiO tu che l'alma adora. Ernani. Ernani. VerdiQuando le sere al placido. Rodolfo. Luisa Miller. VerdiSì, di Corsari il fulmine. Corrado. Il corsaro. VerdiLa pia materna mano. Arrigo. La battaglia di Legnano. VerdiSotto una quercia parvemi. Carlo VII. Giovanna d'Arco. VerdiQuale al più fido amico. Carlo VII. Giovanna d'Arco. VerdiLa mia letizia infondere...Come poteva un angelo. Oronte. I Lombardi alla prima crociata. Verdi
Wikipedia
Jérusalem è un Grand Opéra in quattro atti di Giuseppe Verdi su libretto di Temistocle Solera con la traduzione francese di Royer e Vaez. Prima rappresentazione, Opéra national de Paris, 26 novembre 1847; gli interpreti e gli artisti coinvolti furono i seguenti:
La prima rappresentazione italiana, su traduzione di Calisto Bassi, ebbe luogo al Teatro alla Scala di Milano il 26 dicembre 1850.
Quest'opera è il rifacimento de I Lombardi alla prima crociata, andata in scena alla Scala l'11 febbraio 1843. Fu realizzata per un motivo puramente economico: dato che Parigi richiedeva la presenza di Verdi, questi decise di debuttarvi con un Grand Opéra, che andava molto di moda in Francia. Lo stesso editore Ricordi l'acquistò come se fosse un'opera nuova.
Caso unico nella storia dei rifacimenti verdiani, la prima stesura, cioè I Lombardi, rimase stabilmente in repertorio e impedì la circolazione della seconda, che tuttavia è stata eseguita in un recente allestimento memorabile sotto la direzione di Gianandrea Gavazzeni. Tra i pezzi più maestosi di quest'opera è da ricordare il coro "Jérusalem la sainte, la divine cité" e "Le Seigneur nous promet la victoire".
Nonostante sia il rifacimento dei Lombardi, la trama è completamente diversa. È un dramma storico ambientato a Tolosa nel 1095 e quattro anni più tardi in Palestina.
Gerusalemme, Quaderni dell'Istituto nazionale di Studi Verdiani, n. 2, Parma, Istituto di studi verdiani, 1963, 110 pp.