Arie
Duetti...
Opere
Cantate
Compositori
Switch to English

Aria: Piff, paff, pouff

Compositore: Offenbach Jacques

Opera: La granduchessa di Gérolstein

Ruolo: General Boum (Baritono)

Scarica spartiti gratis: "Piff, paff, pouff" PDF
Quand du four on le retire. Charles-Simon Favart. Madame Favart. OffenbachC'est un métier difficile. Comte Oscar. Barbe-bleue. OffenbachSi tu savais combine je t'aime. Golo. Geneviève de Brabant. OffenbachJ'apporte les volontés. Popolani. Barbe-bleue. OffenbachDans une cave obscure. Charles-Simon Favart. Madame Favart. OffenbachScintille, diamant. Dapertutto. I racconti di Hoffmann. OffenbachLe violonneux du village c'est encor. Père Mathieu. Le violoneux. OffenbachNous étions à Novare. Robert. La fille du tambour-major. OffenbachA tous les métiers, moi, j'excelle. Vertigo. Pépito. OffenbachJe t'apporte la délivrance. Père Mathieu. Le violoneux. Offenbach
Wikipedia
La granduchessa di Gérolstein (La Grande-Duchesse de Gérolstein) è un'opera buffa in tre atti composta da Jacques Offenbach su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy e rappresentata per la prima volta il 12 aprile 1867 al Théâtre des Variétés di Parigi.
Offenbach lavorò in modo assiduo alla composizione delle musiche de La gran duchessa di Gérolstein affinché la prima potesse coincidere con l'Esposizione internazionale di Parigi. Ciò fu possibile anche grazie all'interessamento di Napoleone III.
Attraverso quest'opera, Offenbach si prefiggeva di prendere in giro la vita militare e aristocratica della sua epoca.
La prima dell'opera fu seguita da reali (tra cui il principe del Galles), statisti e diplomatici. Il ruolo della protagonista fu impersonato da Hortense Schneider, che era stata scoperta dallo stesso Offenbach nel 1855: l'interpretazione della granduchessa di Gérolstein garantì alla Schneider la definitiva consacrazione.
L'opera fu apprezzata anche da Otto von Bismarck.
L'immaginario Granducato di Gérolstein è governato da una bella granduchessa non sposata.
Si vorrebbe che la donna sposasse il principe Paul, ma lei, da sempre attratta dal "fascino della divisa", si invaghisce di Fritz, un soldato semplice al servizio del generale Boum e già findanzato con una ragazza di nome Wanda. La granduchessa nomina perciò Fritz generale al posto di Boum, donandogli una spada appartenuta al padre.
Dopo il ritorno di Fritz dopo una vittoriosa battaglia, durata appena quattro giorni, la granduchessa si dichiara al giovane, ma, poiché la nobildonna finge di parlare per conto di un'altra donna, il giovane non capisce. Ciò scatena le ire della granduchessa, che decide di vendicare l'orgoglio ferito unendosi alla congiura tramata contro Fritz dall'ex-generale Boum e da alcuni cortigiani.
Dopo aver dimenticato Fritz, la granduchessa si invaghisce del generale Grog.
Alla fine, però, la donna si convice di sposare Paul, mentre Fritz convola a nozze con la fidanzata Wanda.