Arie
Duetti...
Opere
Cantate
Compositori
Switch to English

Aria: Amour, que veux-tu de moi?

Compositore: Lully Jean-Baptiste

Opera: Amadigi in Gaula

Ruolo: Arcabonne (Mezzo)

Scarica spartiti gratis: "Amour, que veux-tu de moi?" PDF
Questa qual sia beltà della sua libertà. Selene. Berenice. HändelCerco il mio ben cosi. Orfeo. Orfeo ed Euridice. GluckPer tutto il timore perigli m'addita. Valentiniano. Ezio. HändelPiango il mio ben cosi. Orfeo. Orfeo ed Euridice. GluckVanne a colei che adori. Matilde. Lotario. HändelImagini funeste. Orlando. Orlando. HändelÉ amore un ladroncello. Dorabella. Così fan tutte. MozartUn lampo è la speranza, fà lume. Admeto. Admeto. HändelNon più mesta. Angelina (Cenerentola). La Cenerentola. RossiniBella, non mi negar, ch'io sol ti. Idelberto. Lotario. Händel
Wikipedia
Amadis o Amadis de Gaule (Amadigi in Gaula) è una tragédie en musique in un prologo e cinque atti di Jean-Baptiste Lully su libretto di Philippe Quinault basato sull'adattamento di Nicolas Herberay des Essarts di Amadis de Gaula di Garci Rodríguez de Montalvo. Fu presentato per la prima volta dall'Opéra di Parigi al Théâtre du Palais-Royal dal 15 al 18 gennaio 1684. Ci fu una produzione successiva a Versailles, senza scene o macchine, nel 1685.
Amadis è stata la prima tragédie en musique ad essere basata su temi di cavalleria piuttosto che di mitologia; le ultime tre opere complete di Lully seguirono questo percorso. Luigi XIV di Francia scelse il tema. Nella compagnia di ballo i principali ballerini maschi erano Pierre Beauchamp, Louis-Guillaume Pécour e Lestang e le principali ballerine erano La Fontaine, Carré e Pesan. Ci furono otto riprese dell'opera a Parigi tra il 1687 e il 1771. Tra il 1687 e il 1729 fu prodotta ad Amsterdam, L'Aia, Marsiglia, Rouen, Bruxelles, Lunéville, Lione e Digione. Oggi l'aria più famosa di Amadis è il monologo molto antologizzato di Amadis dal secondo atto, "Bois épais". All'inizio dello stesso atto Arcabonne canta "Amour, que veux-tu de moy?", come nessuno "fece mai in Francia", secondo Le Cerf de la Viéville (Confronto, 1704–6).
L'opera prese il titolo di Amadis fino al 1699 quando apparve un'altra opera, Amadis de Grèce, di André Cardinal Destouches. Successivamente il lavoro di Lully-Quinault fu pubblicizzato come Amadis de Gaule. Questo era anche il titolo di un adattamento del libretto di Quinault con musiche di Johann Christian Bach, che debuttò a Parigi nel 1779.
Una complessa storia di amore e cavalleria che raffigura l'amore fedele di Amadis e Oriane, contrastato dalla famiglia di stregoni di Arcabonne e Arcalaus, con un'altra coppia di amanti, Florestan e Corisande, come sottotrama.
(nell'ordine: direttore/arcabonne/corisande/oriane/urgande/amadis/arcalaüs/florestan)