Arie
Duetti...
Opere
Cantate
Compositori
Switch to English

Aria: Ah scellerate alme d'inferno

Compositore: Verdi Giuseppe

Opera: La battaglia di Legnano

Ruolo: Rolando (Baritono)

Scarica spartiti gratis: "Ah scellerate alme d'inferno" PDF
Mi scoppia il cor!
Ah! scellerate alme d'inferno,
sposa ed amico tradir così!
Né la tua folgor, o Nume eterno,
le inique teste incenerì?
Trema! trema! coppia esecrata ...
Se il ciel t'assolve, io punirò!
L'ira tremenda in me destata
nel reo tuo sangue io spegnerò.
Lo vedremo, veglio audace. Don Carlo. Ernani. VerdiComparire il ciel m'ha stretto. Giacomo. Giovanna d'Arco. VerdiPlebe! Patrizi!. Simon Boccanegra. Simon Boccanegra. VerdiCompagnoni di Parigi...Verrà purtroppo il giorno. Cavaliere di Belfiore. Un giorno di regno. VerdiDagl'immortali vertici. Ezio. Attila. VerdiAu sein de la puissance (In braccio alle dovizie). Guy de Montfort (Guido di Monforte). I vespri siciliani. VerdiChi mi toglie il regio scettro. Nabucco. Nabucco. VerdiSon Pereda son ricco d'onore. Don Carlo. La forza del destino. VerdiO vecchio cor che batte. Francesco Foscari. I due Foscari. VerdiOh de'verd'anni miei. Don Carlo. Ernani. Verdi
Wikipedia
La battaglia di Legnano è un'opera in quattro atti di Giuseppe Verdi su libretto di Salvadore Cammarano.
La prima assoluta fu il 27 gennaio 1849, al Teatro Argentina di Roma. Ottenne allora un grande successo, grazie alle forti tinte patriottiche nella trama. Gli interpreti e gli artisti coinvolti nella prima furono i seguenti:
Il 12 giugno 1850 avviene la prima nel Teatro Carlo Felice di Genova.
Il 26 gennaio 1860 avviene la prima nel Teatro Regio di Parma diretta da Giulio Ferrarini con Carlotta Marchisio e Barbara Marchisio.
Il 13 gennaio 1861 avviene la prima nel Teatro San Carlo di Napoli con Carlo Negrini.
Al Teatro alla Scala di Milano la prima è stata nel 1916 diretta da Gino Marinuzzi (1882-1945) con Rosa Raisa, Giulio Crimi e Giuseppe Danise.
Nel 1959 avviene la prima nel Teatro della Pergola di Firenze diretta da Vittorio Gui con Leyla Gencer e Giuseppe Taddei. Al Teatro La Fenice di Venezia la prima è stata nel 1959 diretta da Franco Capuana con Ugo Savarese, Leyla Gencer e Pier Miranda Ferraro.
Al Teatro Verdi (Trieste) va in scena nel 1963 diretta da Francesco Molinari Pradelli con Ugo Savarese, Leyla Gencer e João Gibin.
Al Teatro dell'Opera di Roma va in scena nel 1983 con Mara Zampieri e Nunzio Todisco.
Per il Royal Opera House la prima, in concerto, è stata nel 2000 al Royal Festival Hall di Londra con Plácido Domingo e Orlin Anastasov.
A Bilbao va in scena nel 2008 diretta da Renato Palumbo con Ambrogio Maestri.
Le vicende sono ambientate a Milano ed a Como, nel 1176. Durante la lotta tra i Comuni lombardi, riuniti nella Lega lombarda, e Federico Barbarossa, Milano è minacciata dalle truppe dell'imperatore tedesco. Tra i combattenti a difesa della città si trova Arrigo, ritenuto morto in battaglia, che incontra prima Rolando e poi Lida, in precedenza sua promessa sposa, ma che per volontà di suo padre ha sposato Rolando. Arrigo, piegandosi al destino, entra nella Compagnia della Morte, lo squadrone di cavalieri chiamati a difesa del Carroccio, con grande angoscia di Lida, che gli invia una lettera per tentare di fargli cambiare idea. Nel frattempo Rolando, che si prepara a partire per combattere, è avvicinato da Marcovaldo, un soldato tedesco prigioniero, che gli consegna la lettera di Lida per Arrigo. La collera di Rolando sfocia in vendetta. Scoprendo Lida e Arrigo mentre conversano, l'uomo imprigiona Arrigo in una torre, così non potrà partecipare all'appello della Compagnia della Morte e sarà disonorato. Arrigo, sgomento, si butta da una finestra nelle acque del fiume. Mentre Lida e le donne milanesi si rivolgono a Dio per i soldati, il Barbarossa è sconfitto nella Battaglia di Legnano. Tra i lombardi tornati vittoriosi, c'è anche Arrigo, in fin di vita. Dopo aver discolpato Lida, muore tenendo in pugno vicino al cuore il vessillo del Carroccio.